19.03.2019 16.57
 
     
 

The Art of Breeding

Anecdotes and Tales

Collie Family Tree

Collie People

Working Collies

An Eye to the Health

Studying the Standard

Breed History

Collie Culture

The White Collie Variety

 
30 giugno 2007
 
 

Standard Riveduto di Rough e Smooth Collie (1910)

 

La testa:

deve essere piatta, moderatamente larga tra le orecchie e gradualmente affusolata a partire dagli occhi. Deve mostrare solamente una leggera depressione in corrispondenza dello stop. La larghezza del cranio dipende necessariamente dall’insieme delle lunghezze del cranio e del muso e complessivamente devono essere considerate in relazione alla taglia del cane. La guancia non deve essere piena o prominente.

Il muso:

deve essere di giusta lunghezza, affusolato verso il tartufo, e non deve mostrare debolezza o essere a punta o avere labbra sfuggenti. Qualunque sia il colore, il tartufo deve essere nero.

I denti:

devono essere di buona misura, forti ed uniformi; qualche leggera irregolarità è ammessa.

Le mascelle:

devono essere di taglio pulito e potenti.

Gli occhi:

sono una importante caratteristica e conferiscono l’espressione al cane. Devono essere di media grandezza, inseriti piuttosto obliquamente, a forma di mandorla e di colore marrone, eccetto che per i blu merle, in cui gli occhi sono frequentemente (uno o entrambi) blu e bianco o porcellana; l'espressione è piena di intelligenza, con uno sguardo prontamente attento quando è in ascolto.

Le orecchie:

devono essere piccole e moderatamente larghe alla base, né piazzate troppo vicine sul cranio, né troppo a lato sulla testa. Quando il cane è a riposo esse sono di solito portate gettate indietro, ma quando è in attenzione sono girate in avanti e portate semi-erette, con le punte leggermente piegate nell'atteggiamento di ascoltare.

Difetti:

una lunghezza della testa chiaramente sproporzionata rispetto al corpo, o una testa di tipo Borzoi, devono essere fortemente penalizzate. Bocca debole, a punta; mascella sporgente; gli occhi grandi o chiari, o anche vitrei o fissi, sono molto deplorevoli. Cranio a cupola, occipite sporgente ed alto; guancia prominente o incavata; naso romano.

Il collo:

deve essere muscoloso, potente e di giusta lunghezza; piuttosto arcuato.

Il corpo:

deve essere piuttosto lungo, con costole ben discese, torace profondo, abbastanza ampio dietro le spalle, che dovono essere angolate, lombi leggermente arcuati e potenti. Il cane deve avere l'anteriore in appiombo.

Difetti:

fianchi piatti, corpo corto o tarchiato.

Arti anteriori:

devono essere diritti e muscolosi, coi gomiti che non sporgono né in dentro né in fuori, con la giusta ossatura; l’avambraccio piuttosto carnoso, i metacarpi che mostrano flessibilità senza debolezza.

Difetti:

Metacarpi lunghi e deboli, gomiti sporgenti, avambracci ricurvi.

Arti posteriori:

devono essere muscolosi sulle cosce, asciutti e nerboruti sotto i garretti, con la grassella ben modellata.

Difetti:

Garretti vaccini o diritti.

Piedi:

devono essere di forma ovale, con suola ben carnose, dita arcuate e ben chiuse insieme. I piedi posteriori meno arcuati, garretto piazzato basso e potente.

Difetti:

Grandi, aperti, piatti, o piede di lepre; piedi girati in fuori o in dentro.

La coda:

deve essere abbastanza lunga, portata bassa quando il cane è tranquillo, con la punta leggermente rivolta verso l'alto, e può essere portata allegramente quando il cane è eccitato, ma non oltre la linea dorsale.

Difetti:

Coda corta, o portata sulla schiena, o girata di lato.

Il mantello:

deve essere molto denso, il pelo esterno ruvido al tatto, quello interno o sottopelo, morbido, folto e molto denso quasi da nascondere la pelle. La criniera ed il collare devono essere molto abbondanti, la maschera, o faccia, liscia, così come anche le punte delle orecchie, che però devono essere ben fornite di peli alla base; gli arti anteriori scarsamente coperti di pelo, quelli posteriori ben forniti di pelo sopra i garretti, ma piuttosto lisci sotto, anche se tutti i collie molto dotati di pelo sono soggetti ad averne leggermente in questa zona. Il pelo sulla coda è molto abbondante.

Difetti:

Un mantello morbido, setoso, o ondulato, o insufficiente sottopelo.

Colore e marcature:

è senza importanza, ma a parità di altri caratteri, è preferito un bel cane dalle marcature nette. Il colore bianco o rosso tipo setter sono molto discutibili.

Aspetto generale:

Per essere capace di adempiere alla sua naturale predisposizione al lavoro di cane da pastore, il collie dovrebbe essere costruito in modo da mostrare forza, vitalità, e grazia, con un corpo ben fatto ed avere gambe e piedi corretti. Deve essere agile e dinamico nei movimenti, e completamente privo di grossolanità o mediocrità in qualunque parte della sua struttura; infine deve mostrare la giusta espressione. L’espressione è ottenuta dalla perfetta combinazione di testa e muso, misura, forma, colore e disposizione dell’occhio e dalla corretta posizione e portamento delle orecchie, cose che danno al cane quello sguardo dolce, sognante, attento e vigile che rende un perfetto collie il più bello tra le razze canine.

Taglia e peso:

Maschi: da 22 in a 24 in al garrese;

Femmine: da 20 in a 22 in.

Maschi: da 45 lb a 65 lb;

Femmine: da 40 lb a 55 lb.

Il Collie a pelo corto differisce da quello a pelo lungo solo per il mantello, che dovrebbe essere duro, denso e piuttosto corto.

SCALA DEI PUNTI

Testa ed Espressione   15

Orecchie   10

Collo e spalle   10

Gambe e piedi   15

Posteriore   10

Dorso e lombi   10

Coda   5

Mantello e collare   20

Taglia   5

Totale   100 PUNTI