Ultimo aggiornamento:
02.10.2018 14.48
 
   
 
 
27 febbraio 2009
 

Utilità e Difesa ... Intervista a Jana Krahulìkovà

a cura di  Barbara Loda

 

Quando parliamo di utilità e difesa parliamo di una specifica disciplina sportiva in cui i cani vengono sottoposti a prove più o meno difficili per permettere la valutazione degli aspetti caratteriali a fini di selezione riproduttiva. In Italia ci sono due tipi di gare: quelle specifiche di determinate razze e quelle invece accessibili ad ogni cane in possesso di pedigree. L'addestramento non ha lo scopo di rendere il cane potenzialmente aggressivo, ma al contrario di far emergere le sue doti tipiche costruendo allo stesso tempo un corretto rapporto con il proprietario. L'aggressività o la timidezza non sono ammesse in ambito sportivo, il cane deve quindi possedere un bagaglio caratteriale costituito da equilibrio psichico e docilità. Nell'addestramento si cerca di rendere possibile una buona comunicazione uomo-cane, con esercizi tesi ad ottenere un completo controllo sull'animale. Il controllo viene raggiunto attraverso il gioco (predatorio) e quelle pratiche di addestramento non coercitive che mirano a sviluppare l'intesa tra il cane ed il proprio padrone. Con l'acronimo IPO (Internationale Prüfungs Ordnung) indichiamo i regolamenti internazionali delle prove da lavoro per cani da utilità e difesa, così come redatti dalla Fedération Cynologique Internationale.

Questa intervista è stata fatta a Jana Krahulíková, che pratica da anni utilità e difesa con il suo smooth collie Falstaff vom Palmbachtal, detto Fajny, ed è stato proprio Fanji a farmi innamorare degli smooth: questo meraviglioso esempio di collie sportivo è infatti il padre della mia Geppi.

 

Perchè tra gli altri cani che possiedi hai voluto anche un collie?

I requisiti richiesti per i miei cani sono chiari: voglio un cane grande, non troppo pesante, che possa fare agility, a pelo corto e, se possibile, senza l'istinto della caccia. Anche se ci sono molte razze, questi requisiti sono soddisfatti solo da alcune di esse; tra queste ecco il collie. Ma un altro motivo è stato il suo lungo naso.

Quanti cani possiedi al momento?

Abbiamo quattro cani, ma un solo collie. Il Collie è, a mio parere, un cane di famiglia ideale, adatto anche per i principianti. L'unico svantaggio è il suo abbaiare frequente. Credo che sia un cane molto adattabile e può essere addestrato molto bene. Se il proprietario ha qualche ambizione negli sport cinofili, dovrebbe scegliere un cucciolo con i genitori bravi negli sport.

Perché ti sei dedicata all'IPO?

Con tutti i miei cani pratico vari sport cinofili. A parte l'agility, che rappresenta il mio principale interesse, mi dedico anche ad altre discipline. Penso che sia un diversivo piacevole per i cani e per me stessa, così durante i vari concorsi posso controllare quale sia il nostro livello di allenamento in obbedienza. Tutti i cani obbediscono bene nel campo di allenamento, o durante gli esercizi a casa, ma nelle gare, sotto stress e in un ambiente estraneo, non è poi così facile.

Puoi spiegarci come è strutturata l'IPO?

Mi alleno sulla base di due serie di regolamenti, quello internazionale ed il nostro regolamento di gara (Czech National). Entrambi i regolamenti comprendono tre fasi: la condotta al piede, l'obbedienza e la difesa. Inoltre, il Regolamento nazionale della Repubblica Ceca comprende anche l'asse basculante e la scala. Ogni fase è valutata separatamente. Il punteggio massimo che può essere raggiunto dal binomio conduttore-cane è 100. Ogni fase dovrebbe ottenere una valutazione di almeno 70 punti se si vuole superare la prova. Io personalmente preferisco le nostre prove nazionali: qui la competizione é più accesa a causa della scala e della difesa.

A quali tipi di gare partecipate tu e il tuo collie? Puoi descrivercene una? A quali hai partecipato di recente?

Io e Fajny partecipiamo principalmente a concorsi  in cui vige il Regolamento Ceco. Mi piace molto il concorso organizzato da un club vicino a noi. E' speciale, perché la parte della difesa comprende anche l'nseguimento del figurante oltre il fiume. E' molto interessante da vedere per il pubblico: il cane corre attraverso l'acqua del fiume seguito immediatamente dal suo conduttore. L'acqua è profonda al massimo un metro. Mi piace questa competizione: Fajny ha vinto per due anni consecutivi, una volta con me e l'altra con mio marito.

Come preparate un cane per l'IPO?

Ci si deve allenare alla condotta al piede almeno due volte la settimana e almeno una volta la settimana devi addestrarlo alla difesa.

Quali particolari problemi si presentano durante gli allenamenti? E come li risolvi?

Il problema più grande è che il mio cane è curioso e continua a guardare tutti, e questa non è una buona cosa durante la condotta al piede. Così, io cerco di motivarlo offrendogli bocconcini vari. Non sempre funziona però. Anche lui avrebbe bisogno di più tempo per allenarsi nella condotta.

Nel tuo paese ci sono molti Collie che gareggiano in IPO? E cosa pensi del Collie rispetto ad altre razze più diffuse usate in questa disciplina, come i pastori belgi ed il pastore tedesco?

Qui da noi ci sono solo due collie che concorrono in base al regolamento prove della repubblica ceca. Ciò é causato dal fatto che la gente che mira a fare risultato in questo tipo di prove tende ad acquistare una razza “sicura” come il pastore tedesco o il malinois. Un altro motivo è che il collie è ancora una razza molto rara rispetto ad altre più diffuse come il pastore tedesco. Se mettiamo a confronto la capacità dello smooth con quella del pastore tedesco o del Malinois, noteremo che il Collie é sicuramente superiore nella condotta al piede e nella obbedienza. Sulla base della mia esperienza, il Collie non ha bisogno di ripetere frequentemente gli esercizi come gli altri; l'unico problema é che, essendo un cane molto intelligente, ricorda bene ed a lungo anche gli errori. Perciò é difficile rimuovere gli errori. L'ostacolo più grande è la difesa. Il cane deve essere duro, e sicuro di sé. Non tutti i collie hanno queste qualità, dipende molto dalla scelta del cucciolo e, naturalmente, dal figurante che deve trattarli in modo diverso rispetto a un pastore tedesco o a un malinois. Tuttavia é possibile osservare spesso che anche giovani collie, che non hanno mai fatto difesa, la affrontano con entusiasmo e la considerano un grande divertimento.

Pensi che l'allenamento in IPO abbia migliorato il rapporto col tuo cane?

E' difficile da dire. Io lavoro con i miei collie fin da cuccioli, sono i miei compagni quotidiani. Vengono con me quasi dappertutto, quindi bisogna che siano facilmente gestibili e bene integrati con le persone e gli altri cani. Essi sono convinti, grazie al tempo che passiamo insieme, che il maggior divertimento possano averlo insieme a me. Di conseguenza ritengo che qualsiasi attività, esercizio, insegnamento o allenamento migliora il rapporto tra cane e proprietario.

Quali consigli daresti a quelle persone che desiderano fare dello sport con il loro collie?

I Collie sono cani molto sensibili e cercano di fare qualunque cosa per il proprietario. Ma se vuoi fare l'agility, e il tuo cane non ne è molto entusiasta, prova qualcos'altro, ad esempio la condotta al piede, e vedrai magari che lui si diverte molto di più e, probabilmente, tu pure.