Ultimo aggiornamento:
02.10.2018 14.48
 
   
 
 
6 Giugno 2010
ENGLISH
 

Origine e Storia del Kelpie Australiano da Lavoro

di  Mary and Stephen Bilson

 

La storia del Kelpie australiano da lavoro è affascinante e complessa.

Poche persone, fuori dell’Australia, sanno dell’esistenza di questa razza, eppure questo cane ha lavorato in Australia su migliaia di proprietà in ogni parte del paese ed ha fatto risparmiare milioni di dollari in termini di costo del lavoro. Gli sono state erette statue e sono stati scritti in suo onore racconti e poemi.

In Gran Bretagna e, in una certa misura anche in America, si crede che l'unico vero tipo di cane da gregge sia il Border Collie, ma questo non è vero. Il Kelpie è un cane superbo, con una eccezionale capacità di lavorare con le pecore. Questo non vuol dire che il Kelpie sia migliore del Border Collie o viceversa. I due cani da pastore tendono a completarsi a vicenda, e sono entrambi utilizzati in Australia.

L'origine del Kelpie, come quella di molti cani da lavoro di tutto il mondo nasce in Gran Bretagna. Occorre però sottolineare che il Kelpie non è mai stato un Border Collie! Il Kelpie deriva infatti da speciali ceppi di allevamento del Collie britannico da lavoro, alla stessa maniera del Bearded Collie, dello Shetland Sheepdog, dell’Old English Sheepdog, dello Smithfield, del Rough Collie, dell’americano McNab e del Border Collie, che sappiamo essere derivati da altri ceppi da lavoro del Collie. Il Border Collie, come razza, non si è sviluppata fino a circa 25 - 30 anni dopo l'Australian Kelpie da lavoro. Il primo Border Collie importato in Australia fu Hindhope Jed e fu in realtà acquistato dal famoso allevamento di Kelpie King & McLeod, nel 1901.

Molte persone chiedono se il cane selvatico australiano, il Dingo, abbia svolto un ruolo importante nell'evoluzione della razza Kelpie.

La risposta è sì!

Non vi è dubbio che il Dingo sia stato utilizzato molte volte da diversi allevatori e mandriani e per un lungo periodo. L'unico problema è capire quanta influenza abbia avuto il Dingo sulla razza e come sia stato usato inizialmente.

In origine in Australia vennero utilizzati i pastori per sorvegliare le greggi di pecore. Molti di questi pastori erano stati inizialmente ingaggiati fuori dalla Gran Bretagna, in luoghi dove facevano lo stesso lavoro, lavoro che avevano fatto per anni. Alcuni erano cinesi, altri aborigeni. A metà del 1800 i pastori furono gradualmente sostituiti da recinzioni e oggi non abbiamo alcun vero pastore in Australia.

Successivamente si cominciò ad allevare in Australia un particolare tipo di pecora chiamata Merino Australiana. Queste pecore erano molto nervose e venivano prese dal panico più facilmente delle razze britanniche e sudafricane che c'erano in quel momento ed erano quindi molto più difficili da gestire. Aggiungiamo anche il fatto che senza i pastori le pecore avevano meno contatti con l'uomo e diventavano quasi selvatiche. All'inizio i cani da pastore che fin dai primi insediamenti erano stati importati, non furono in grado di gestire questa nuova specie ovina, né di tollerare le condizioni climatiche dell’Australia. Ma alcune razze mostrarono dei miglioramenti rispetto alle precedenti importazioni. Uno dei ceppi di cui conosciamo di più fu il North County Collie o Collie di Rutherford. Questi cani, specialisti della pastorizia, erano allevati in purezza in Scozia fin dal 1760. Nel 1800 John Rutherford e la sua famiglia emigrarono in Australia e, naturalmente, portarono con sé i loro cani. Una volta lì essi continuarono ad importare razze scozzesi ancora per un certo numero di anni e cominciarono ad allevarle.

Molti allevatori rimasero impressionati da questi cani e li utilizzarono nei loro programmi di allevamento. Ciò fu fatto in particolare da Gerald Kempe nel Nuovo Galles del Sud prima e successivamente nel Sud dell'Australia, e dalla famiglia Tully ancora nel Nuovo Galles del Sud.

Nella stessa regione, vicino all'attuale città di Young, Elliott e Allen importarono insieme due collie da lavoro di nome Bruto e Jenny. Questi cani non appartenevano al ceppo Rutherford, ma venivano da un altro buon ceppo di Collie da lavoro. Essi si accoppiarono durante il viaggio e Jenny partorì subito dopo il suo arrivo. Tutti e due erano straordinari lavoratori. Un cucciolo nato da questo incrocio fu accoppiato ad una buona cagna di Jack Gleeson, chiamata “Kelpie”, e produsse il famoso “King's Kelpie”. Gleeson aveva acquistato questa cagna, scambiandola con un cavallo nella stazione di Warrock, nello stato di Victoria nel 1870. Kelpie era stata allevata nella stazione di proprietà di Mr George Robertson. Successivamente Jack Gleeson acquistò anche un cane nero noto come Tullys Moss dal suo amico, Mark Tully. Moss era stata ottenuta da due Rutherford, ma allevata in Australia a Yarrawonga Station. La Kelpie di Gleeson fu accoppiata almeno due volte con Moss.

Anche se nei primi anni questi cani erano già molto apprezzati come lavoratori, essi non furono conosciuti in Australia fino a che il cane ora noto con il nome di “Kings Kelpie”, figlia della femmina di Gleeson, non ebbe vinto una grande manifestazione di cani da pastore a Forbes, nel Nuovo Galles del Sud, nel 1879. Questo avvenimento fu enormemente pubblicizzato e vi parteciparono alcuni dei più importanti cani da pastore dell’Australia, tra cui Tweed. Il giudice era Mr. Phil Mylecharane, considerato un esperto in materia di ovini e di cani da pastore.

Kelpie fece una prova brillante e ciò colpì tutti coloro che la videro, compreso il giudice, piazzandosi prima a parità con Tweed di Charles Gibson.

La vittoria di Kelpie in questa prova, la sua abilità ed il suo stile fecero molto parlare di lei e la sua fama si diffuse rapidamente. In poco tempo da tutto il mondo la gente voleva acquistare i cuccioli di Kelpie.

Per molti anni solo ai cuccioli di Kings Kelpie fu dato il nome di Kelpie, ma con il passare del tempo il nome fu esteso a tutti i discendenti.

Successivamente un altro cane divenne famoso, Barb, nome che era appartenuto ad un cavallo di razza australiano. Questo cane apportò sangue dei Rutherford all'interno della linea del Kelpie. Il padre era Moss di Mr. Tully (Yarrawonga Clyde x Lassie), la madre era Sally (nipote di Bruto e Jenny). Barb era un cane robusto, tutto nero e guadagnò la sua fama come un cane dalla struttura forte. I suoi discendenti furono chiamati anch'essi Barb e vennero considerati, per molti anni come un diverso ceppo di Kelpie. Ancor oggi, sebbene non ci siano più Barb, molti ancora si riferiscono ad un Kelpie nero chiamandolo Barb.

Verso la fine del 1800 un altro grande Kelpie guadagnò gloria eterna per la razza. Questo cane fu un Kelpie blu di Mr. John Quinn, Coil (ancor oggi spesso ricordato come “Coil l'immortale”).

John Quinn era già noto per avere cani eccellenti ed era stato il vincitore del primo Sheepdog Trials di Sydney nel 1896 con un Kelpie di nome Gay. Nel 1898, John Quinn portò Coil alla gara di Sydney sperando di ripetere il suo precedente successo. Il cane non lo deluse: fece questo e molto altro ancora!

Coil completò la prima prova con un punteggio perfetto: 100 punti! Era perciò nettamente favorito per la finale che si teneva il giorno successivo. Ma quella sera, sulla via del ritorno per l'hotel che li ospitava, Coil si avvicinò troppo ad un calesse e si ruppe una gamba tra raggi della ruota. Per fortuna, tra le altre qualità, John Quinn aveva anche quella di essere un abile veterinario e durante la notte bloccò la gamba rotta. Il giorno successivo, lavorando su tre gambe e facendo penzolare la quarta, Coil segnò un’altra prova perfetta da 100 punti e passò alla storia!

Coil vinse molte altre prove e diventò famoso come padre di importanti Kelpie. Dai racconti scritti di quel periodo, si legge che chiunque aveva visto Coil al lavoro, ne era rimasto profondamente colpito.

Nel 1900 Charles Beechworth King ed Alec McLeod, uomini d'affari molto astuti iniziarono a collaborare. Mr. King apparteneva ad una grande famiglia che si era occupata di Kelpie per molti decenni. Suo cugino, Charles T.W. King era il proprietario di Kings Kelpie. L'allevamento King & McLeod divenne famoso in tutta l'Australia ed in altre parti del mondo. Questi due signori erano fermamente determinati ad acquistare ed allevare i migliori cani da pastore d’Australia. Usarono la prestigiosa prova di Sydney come barometro del loro successo e potettero vantarsi di essere proprietari o allevatori di ogni cane da pastore d’Australia che avesse vinto gare importanti per almeno 25 anni.

Nel 1901 King & McLeod acquistarono il primo Border Collie arrivato in Australia. Il suo nome era Hindhope Jed, una femmina nero focato allevata da John Elliott di Jedsburgh in Scozia. Questa cagna era stata originariamente inviata a James Lilico in Nuova Zelanda, ma Alec McLeod la comprò nel 1901, non molto tempo dopo il suo arrivo. Aveva già vinto prove di lavoro in Scozia ed almeno una in Nuova Zelanda; poi, nel 1903, vinse la grande prova di Sydney.

Nel 1903 i due soci si mossero ancora per acquistare il Kelpie blu, Coil, da John Quinn. Il signor Quinn non voleva venderlo, ma McLeod continuò ad insistere fino a quando non riuscì finalmente ad ottenere il cane per una somma mai rivelata. I due acquistarono anche un secondo cane da Quinn, un altro kelpie blu chiamato Wallace. Wallace era stato il vincitore della prova di Sydney del 1899.

Un altro Kelpie prodotto dall’allevamento di King & McLeod è stata Biddy. Biddy era una piccola femmina rosso-focato dalle orecchie a punta. Era stata fortemente voluta nell’allevamento dopo che aveva vinto la prova di Sydney del 1902. Biddy è stata spesso citata da Alec McLeod come un tipico esempio della razza Kelpie. Questa cagna ebbe il suo momento di gloria quando riuscì a guidare un pulcino dentro una scatola di marmellata. McLeod promosse ampiamente questo insolito avvenimento, cercando di ottenere la sponsorizzazione della IXL, la Società australiana produttrice di marmellata.

L’allevamento King & McLeod durò fino a circa il 1930. John Quinn continuò ad allevare ancora sulle stesse linee di sangue fino agli inizi del 1930. Uno degli ultimi cani allevati fu il grande Kelpie blu, Blue Boy. Questo cane fu reso celebre da Jack Goodfellow dell’allevamento Currawang.

La storia del Kelpie non potrebbe essere completa senza citare i primi conduttori ed allevatori che resero famoso il nome della razza. Uno di questi fu Frank Scanlon (allevamento Scanlon). Frank allevò la razza con l’entusiasmo di un ragazzo, in tutta tranquillità fino alla sua morte, avvenuta nel 1990, quando aveva 80 anni. Frank ebbe legami con molti dei più grandi Kelpie mai vissuti. Nei primi tempi aveva usato le linee King & McLeod, ma l'uomo che a suo parere lo aveva influenzato di più era stato Tom Bower. Tom, oggi quasi dimenticato, contribuì molto alla razza nei suoi inizi.

Nel 1940, ci sono stati molti Kelpie da lavoro di gran qualità in Australia. Scanlons Dell allevato da Stan Collins, ma di proprietà di Frank Scanlon. Vinse numerose prove, ma il suo contributo alla razza come riproduttore fu molto più importante. La sua produzione ebbe una forte influenza per molte generazioni.

Nel 1950 un altro cane da pastore si conquistò grande fama. Questo cane si chiamava Johnny, ed era stato allevato da Patrick Walker di Tenterfield nel Nuovo Galles del Sud. Johnny fu sempre molto discusso sin dall'inizio, perché, anche se ci si riferiva a lui come ad un Kelpie, aveva certamente l'aspetto di un cane in cui c’è più sangue di Border. Uno dei suoi progenitori era stato Braw Speed, un Border Collie importato. Johnny fu considerato dalla maggior parte delle persone che lo videro lavorare come di gran lunga il più grande cane da prova del suo periodo. Egli fu gestito superbamente da Athol Butler, un perfezionista nel campo delle prove, uno che aveva preso questo sport molto sul serio. Athol fece molto bene anche con un altro Kelpie, un grande cane color crema di nome Porters Don.

In anni più recenti tanti Kelpie sono diventati famosi. Tra questi cani ci sono Liscannor Marco, Liscannor Pace, Barambogie Mack, Capree Watch, Noonbarra Butch, Milburn Basilio, Liscannor Kay, Glenlogie Rex e Glenlogie Lucky. La maggior parte di loro hanno guadagnato la loro fama sui campi di prove in gare di utilità, ma sono stati anche grandi riproduttori ed i loro figli si sono distinti in discipline diverse. Ma ci sono stati anche cani che hanno svolto il loro lavoro nelle case, la maggior parte dei quali non ha mai avuto modo di vedere un campo di gara, ma che sono stati considerati ugualmente degli efficienti lavoratori.

Il Kelpie di oggi è il più diffuso cane da lavoro in Australia e dà il suo contributo nel lavorare quasi 180 milioni di ovini. Si pensi quanto deve essere tenace un cane che è in grado di sopportare il calore australiano coprendo le lunghe distanze tipiche di molte proprietà australiane. Ma il Kelpie, é di casa anche nelle piccole fattorie agricole dove guida le mucche o raduna piccoli gruppi di pecore.

Attualmente il Kelpie trova un crescente consenso in molti paesi che hanno bisogno di buoni cani per lavorare con le mandrie: il Canada, gli Stati Uniti d'America, l'Argentina, l'Iran, il Messico, la Svezia, la Malesia, il Sud Africa, la Germania, il Galles, la Scozia, la Svizzera, l'Irlanda, la Russia, il Belgio, la Danimarca, le isole Hawaii, i Paesi Bassi, la Norvegia, la Finlandia, l'Italia, la Nuova Zelanda, Hong Kong, l'Inghilterra, la Corea, il Giappone, l'Arabia Saudita, il Kuwait, la Nuova Caledonia, l'isola di Norfolk ed ancora molti altri.