Ultimo aggiornamento:
02.10.2018 14.49
 
   
 
 
29 agosto 2016
ENGLISH
 

i grandi padri della razza: lo smooth collie

di  Lucio Rocco

 

Non è semplice risalire ai soggetti che hanno segnato il cammino della varietà a pelo corto del Collie, poiché per molto tempo Smooth e Rough sono stati una razza sola (ancor oggi é così in Nord America) alla cui evoluzione hanno contribuito soggetti di entrambe le varietà.

Come già detto, nelle prime esposizioni i cani venivano giudicati senza tener conto né delle razze, né delle varietà, perciò la lunghezza del pelo fu inizialmente irrilevante per i collie da show, ma nell’esposizione del Crystal Palace del 1870 ci fu una classe “Sheep Dogs” nella quale gli smooth furono giudicati separatamente dai rough collie. Lo stesso avvenne a Nottingham nel 1872, ma doveva passare quasi un secolo prima che la separazione delle due varietà divenisse ufficiale.

Nel 1867 nacque una femmina di nome Waite (da Tip e Waite); allevatore era Wat Hotson. Essa è entrata nella storia come il primo collie che abbia vinto un premio, con grande gioia del suo orgoglioso proprietario W. A. Walker. Si aggiudicò infatti il primo premio sia nell’esposizione del Crystal Palace che in quella di Hull. Waite era uno smooth collie, antenato di tutti i Collie di oggi (smooth e rough) in quanto madre di Scott (Trefoil x Waite) di proprietà di Mr. Walker e trisavolo del Camp. Christopher.

Uno dei primi soggetti a lasciare un’impronta nella selezione dello Smooth Collie fu un tricolore di nome Guelt, nato nel 1873 da Captain e Nora, in una cucciolata mista (rough e smooth). Era stato allevato da D. Craig e ceduto a W. W. Thomson (Mitcham) uno dei fondatori del Kennel Club e del Collie Club. Guelt vinse molte esposizioni in quegli anni: a Maidstone nel 1876, a Chesterfield ed a Londra nel 1877, ancora a Londra ed a Birmingham nel 1878.

Successivamente si misero in mostra due femmine: una blu merle dagli occhi scuri di nome Fan, nata nel 1874 ed appartenente a H. Mapplebeck, e più tardi una tricolore di nome Yarrow, di proprietà dello stesso W. W. Thomson. La presenza di femmine tra i soggetti che hanno contribuito al miglioramento dello smooth collie é preponderante, al contrario di ciò che è accaduto per il rough, così che dovremmo parlare di “madri” della razza piuttosto che di padri.

Uno dei primi allevatori di successo fu Alexander Hastie (Herdwick), Giudice e grande appassionato della varietà a pelo corto. Produsse molti soggetti di qualità: Herdwick Baron, Herdwick Herdsman, Herdwick King e Herdwick Eva. I collie di Mr. Hastie furono apprezzati soprattutto per il carattere tipico e l’attitudine al lavoro. L’ultimo tra quelli citati, Herdwick Eva, fece molta impressione nell’esposizione del Collie Club di Londra del 1890 per le sue qualità: era di colore sabbia, ed aveva una corporatura possente, l’espressione tipica ed un ottimo carattere. Le sue orecchie, però, erano un po’ piccole, anche se ben portate, ed il pelo era un po' troppo abbondante e morbido per uno smooth.

Anche Theodore Marples, direttore di Our Dogs, da tutti considerato un’autorità in fatto di cani, fu tra i primi ammiratori dello Smooth Collie. Alcuni dei suoi soggetti più noti furono Mountaineer, Milkmaid e la Camp. Melody, che fu il primo smooth collie ad ottenere il titolo di campione pur non avendo alcun pedigree ufficiale.

Un’altra femmina che sicuramente ebbe una grande influenza sulla razza fu la Camp. Heatherfield Dot, figlia di un fratello di Metchley Wonder. Era di colore blu merle con una magnifica testa ed un’espressione molto tipica; peccato che fosse un po’ piccola. Henry E. Packwood (Billesley) cercò per molto tempo di acquistarla e quando, dopo molti tentativi, ci riuscì, le dette il nome di Billesley Blue Eyes. Ceduta successivamente a Charles Wheeler, e da lui a F. Hurst, arrivò infine nel canile di A. H. Megson, per il quale, finalmente, si assicurò il campionato.

In quegli stessi anni si mise in evidenza il Camp. Heatherfield Tip, un maschio di colore sabbia e bianco. Era nato il 20 agosto del 1892 da Jack Shepard e Ancrum Peeress ed era stato allevato da W. P. Phillips. Fu successivamente acquistato dal solito A. H. Megson che lo accoppiò con Heatherfield Dot. Da questo accoppiamento, il 13 settembre 1893, nacquero due ottimi soggetti: una femmina di nome Busy Bee ed un maschio di nome Ballochmyle Max, che ebbero una buona influenza sulla razza. Successivamente Tip fu accoppiato con Heatherfield Gyp e dette un altro ottimo soggetto, il Campione blu merle Gold Nugget, nato nel canile di J. Brown il 4 marzo 1894.

Il 16 ottobre del 1895 nacquero due smooth molto importanti per la selezione della razza: il Camp. Veto e la Camp. tricolore Village Girl. Allevati da John Bell, erano figli di Herdwick Smoker e Busy Bee, entrambi smooth.

L’anno successivo, e precisamente il 12 aprile 1896, dal Camp. Gold Nugget e da Richmond Countess nacque la Campionessa Whitley Lass, una bella blu merle allevata da Mr. Burne e ceduta poi a J. Hough.

In quegli anni di fine secolo cominciò a frequentare i ring delle esposizioni canine un’affascinante signora dell’aristocrazia inglese, Lady Alexander (Ballochmyle), una convinta simpatizzante della varietà a pelo corto del Collie. Lady Alexander, moglie di Sir Claud Alexander, allevatore e Giudice di Skye Terrier, si procurò molti dei migliori soggetti del momento. Oltre allo stesso Veto, arrivarono nel suo canile il Camp. Irthlingborough Village Lass, Mountain Boy, Ballochmyle Mars, Sedgemere Peach, Ballochmyle Starlight ed altri, tutti di altissimo livello.

Un posto di rilievo nella storia dello Smooth Collie merita anche la signora Brigham che, essendo figlia di contadini, era stata educata all’amore per gli animali. I suoi cani preferiti erano i Bobtail, ma lei ha influito in maniera determinante anche sull’allevamento dello Smooth. Acquistò il suo primo collie da A. H. Megson. Il cane si chiamava Speculation, e pur non avendo grandi qualità, le servì per fare esperienza. Si assicurò in seguito una buona femmina, Yorkshire Girl, e finalmente un figlio di Veto, il Camp. Rockcliffe Veto, un maschio blu merle nato il 26 febbraio 1897, che ebbe una carriera eccezionale. Dal loro accoppiamento la signora Brigham cominciò a produrre soggetti di buona qualità come Yorkshire Briar, che già nel suo primo anno vinse un premio speciale al Crystal Palace.

Da Herdwick Herdsman e Whitfield Daisy nacque, il 7 maggio 1897, il Camp. Irthlingboro Village Boy. Era un tricolore molto tipico allevato da Mr. Robson e successivamente ceduto ad A. Dunmore (Irthlingboro) nel cui canile il 21 settembre 1898 nacque la Camp. Irthlingboro Village Lass, un’affascinante femmina tricolore figlia di Irthlingboro Village Boy e Village Girl.

Poco dopo, da Veto e da Whitley Lass nacque, il 28 giugno 1897, Bakewell Beauty. Allevata da J. Hough, e poi ceduta a L. Smalley, aveva ereditato molte delle buone qualità di Heatherfield Tip, che era suo bisnonno da parte materna e paterna.

Nel 1900 cominciò a mettersi in mostra la campionessa tricolore Babette of Moreton. Era nata il 17 febbraio 1900 ed era stata allevata da A. Dunmore e poi ceduta a H. H. Jones, alla cui morte passò nel canile di Lady Alexander. Fu senza dubbio la migliore cagna di inizio secolo, aveva grandissime qualità e quasi nessun difetto. All’esposizione del Collie Club del 1902 vinse il Trofeo Challenge per il miglior Collie di ogni varietà.

Un altro affascinante esemplare, anch’esso appartenuto a Lady Alexander, fu la Camp. Doon Heiress, una femmina tricolore nata il 17 gennaio 1902, da Ryton Topper e Doon May Queen. 

Nel maggio del 1901  da Ashford Clinker e Ashford Countess, nacque Canute Fascination, una femmina allevata da I. Smalley e ceduta poi a Frank Wildgoose (Canute). Costui fu un grande specialista dello smooth. Tra gli altri suoi cani che hanno avuto un’influenza positiva sulla razza ricordiamo il Camp. Barden Venture, un nero focato che fu non solo un vincitore, ma anche un ottimo riproduttore. Dei suoi figli, tutti grandi vincitori, vanno citati la Camp. Ormskirk Venice, nata il 20 marzo 1903 da Ormskirk Bluebelle, e Scorton Lady Love, nata il 22 giugno 1901 da Ladysmith.

Un altro buon soggetto di questo inizio di secolo fu il Camp. Canute Perfection, nato il 5 luglio 1902 da Count of Moreton (rough) e Marston Amy (smooth) nel canile di T. Farish. Il successo del matrimonio tra uno smooth ed un rough fu confermato dalla nascita, l’8 giugno 1903, della Camp. Eleanor de Montfort, di proprietà di H. Mumford Smith, ottenuta ripetendo quell’accoppiamento.

Nei primi anni del XX secolo anche Tom Stretch (Ormskirk) si lasciò sedurre dall’allevamento degli smooth riuscendo a produrne alcuni di grande pregio come la Camp. Ormskirk Venice, una femmina blu merle nata il 20 marzo 1903 dal Camp. Barden Venture e da Ormskirk Bluebelle; era un soggetto molto bello, che nell’esposizione del Collie Club del 1906 si aggiudicò anche il Guinea Trophy per il miglior collie rough o smooth.

L’esposizione del Collie Club del 1906 segnò la rivincita dello Smooth sul suo affascinante cugino a pelo lungo, perché in quell’occasione i finalisti furono addirittura due smooth: la Camp. Ormskirk Venice, sopra citata, ed il Camp. Eastwood Eminent, che era divenuto campione a soli dieci mesi. Era un tricolore nato l’11 maggio 1905 da Sunnybrae Perfection e Quality of Dunkirk, allevato da R. G. Howson (Eastwood) il quale produsse altri smooth di successo, il Camp. Eastwood Extra, Eastwood Exact, Stanley Wonder, ecc.

Ma il più grande di tutti nella selezione del collie a pelo corto fu in quegli anni George Watson (Stanley) che allevò più campioni di chiunque altro. I suoi soggetti più noti furono la Camp. Stanley Countess, una femmina tricolore nata il 18 giugno 1910 dal Camp. Julien de Montfort e da Woodbine Fascination; il Camp. Stanley Merle, un maschio blu merle nato il 4 aprile 1913 da King of The Blues (rough) e da Stanley Countess (smooth) e sua sorella Stanley Ella.

Quando William Stansfield (Laund) si innamorò dello Smooth era già un allevatore famoso in tutto il mondo. Acquistò da Mr. Whitley una delle smooth collie più belle mai viste, la Camp. Laund Lynne, nata il 6 settembre 1917 da Hetman e Primley Primula. Era una femmina blu merle praticamente perfetta, ed una campionessa dalla carriera ineguagliabile, che vinse ben diciassette CC e addirittura novantacinque Best in Show.

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale il Kennel Club vietò l’allevamento dei cani. Il divieto durò tre anni, e va dato merito ai pochi testardi appassionati allevatori che nonostante tutto rimasero fedeli alla razza se lo Smooth collie superò senza danni le rovine della guerra.

Pian piano tutto riprese nella maniera in cui la nuova geografia politica consentiva. Nuovi allevatori cominciarono a lavorare per il collie, ed anche lo smooth ritrovò i suoi fedelissimi, che con amore e passione lo hanno portato fino ai nostri giorni.