Ultimo aggiornamento:
02.10.2018 14.49
 
   
 
 
1 febbraio 2016
 

il collie bianco

di  Mary Elizabeth Servoss

from The Dog Fancier, 1915 - Digitized by Google. Original from University of Michigan. Courtesy of Hathi Trust
 

Il primo collie bianco di cui ho mai sentito parlare è stato quello dato come regalo di nozze alla Principessa Beatrice, la figlia più giovane della Regina Vittoria.

Si è parlato di questo fatto su molti giornali in questo paese e, presumo, anche in Europa, e l'interesse suscitato verso il collie bianco è stato così grande da mettere in allarme gli allevatori di fulvi ed indurli ad un tacito accordo tra loro per eliminare ogni cucciolo bianco nato nei loro canili, con l’intento di scoraggiare, per quanto possibile, ogni interesse tra i suoi simpatizzanti.

Molti dei più influenti allevatori di qualche anno fa, come D. Lincoln Orr, Harry Bascom ed altri, ivi compreso un Giudice di collie, mi hanno confidato di  "eliminare sempre i cuccioli bianchi", ma poi, mi dispiace dirlo, hanno dichiarato di non averne mai avuto alcuno;  non i signori sopra nominati, comunque, ma alcuni di quelli che non ho citato. Queste situazioni si sono verificate solo nei canili più grandi ed appena i loro celebri stalloni sono passati ad altri allevamenti, curiosamente hanno cominciato a produrre occasionalmente cuccioli bianchi.  Io stesso ho posseduto alcune figlie bianche del Camp. Ellwyn Astrologer, del Camp.  Rightaway e di altri famosi campioni.  Ellwyn Astrologer e Wishaw Clinker hanno fatto la parte più importante sotto quest’aspetto, essendo i bianchi nati dal Camp.  Hanover Monarch, dal Camp.  Anfield Model ecc.,  il naturale risultato della loro genealogia, come visto sopra.

Penso che fino a venticinque anni fa tutti i collie bianchi in vita si sarebbero potuti contare sulle dita di una mano, senza tener conto del tentativo poi fatto di accoppiarli tra loro regolarmente.

Non molto tempo dopo, comunque, John L. Lincoln cominciò a lavorare con discrezione in questo settore, ma il risultato, quando riuscì ad ottenere collie tutti bianchi, fu di avere teste corte e pelo corto, ma non gli piacevano, così mi disse, ed io ne comprai uno,  Spotless II, ma neanche a me piaceva.  Da notare che continuando ad incrociare parenti stretti bianchi con marcature sabbia non si produrranno mai collie completamente bianchi, come qualcuno crede. Io provai a far questo fino alla nona generazione di discendenza bianca senza il minimo miglioramento.  Né sarà l’accoppiamento in consanguineità a farlo.  Questo risultato tanto desiderato doveva essere ottenuto in un altro modo.

Il 15 dicembre del 1898 nacque, nel canile di Harry Bascom a Providence, un cucciolo bianco che, grazie all’intervento di un bambino, non subì la solita "strage degli innocenti", ed all'età di 14 mesi, quando cominciò a essere un importuno quanto sgradito stallone, Mr. Bascom, con tante scuse, me lo offrì in vendita per il prezzo esorbitante di $ 25.00, ed io, diventata abbastanza impudente da annunciare il mio come un allevamento di Collie bianchi, naturalmente acquistai il cane volentieri e senza perder tempo.  Essendo suo padre un figlio del Camp. Metchley Wonder, lo chiamai White Wonder.

Era stato involontariamente allevato su una vecchia “formula del Kentucky” per produrre ottimi cavalli capaci di trasmettere le loro qualità positive ai loro discendenti, vale a dire, una figlia di un figlio di un figlio di ... accoppiata ad un figlio di ....

La madre di White Wonder, essa stessa un vincitore, era nata dal Camp.  Stracathro Ralph, figlio del Camp.  Christopher, a sua volta figlio del Camp.  Metchley Wonder, che rappresenta la base di questo lavoro sulla formula, mentre il padre di White Wonder era Renown, un premiato vincitore figlio del Camp.  Metchley Wonder, del canile di Harry Bascom.

Quando White Wonder fu cresciuto, divenne completamente bianco eccetto la punta delle orecchie ed una macchiolina come una punta di matita nel centro della fronte.  Come riproduttore lui mostrò una forte capacità di dare il bianco, essendo stato usato dai proprietari dei fulvi per produrre macchie completamente bianche nei cuccioli ed io ricordo che in una cucciolata, la cui madre possedeva solo un pollice quadrato di bianco su tutto il mantello, nacquero nove cuccioli bianchi con macchie sabbia. Ma la formula del Kentucky non era ancora completa.  Per fare questo, ho accoppiato White Wonder con un’ottima femmina di Mr. Lincoln, di nome Minetta, che era circa per un terzo sabbia, e che rappresentava la quarta generazione del fratello di cucciolata del Camp.  Metchley Wonder, Metchley Wonder II, importato in questo paese.  Questo ha completato la formula e prodotto il risultato desiderato: tre cuccioli completamente bianchi in una cucciolata, una cosa mai vista prima, grandi e forti, e non nanerottoli come erano generalmente i cuccioli completamente bianchi, e uno dei più grandi di tutta la cucciolata di nove fu White Albin, la cui capacità di dare il bianco, per effetto della formula di cui sopra, era stata fissata e quindi trasmissibile.

Con la corretta gestione ed alimentazione, che contano più di quanto di solito si creda, e le cui nozioni ho appreso da Harry Bascom, importatore ed espositore di grande successo, White Albin divenne uno stallone molto in vista per oltre dieci anni, dopo di che morì colpito da una malattia infettiva, la difterite, o "lingua nera", come viene chiamata nei cani.

Le sue cucciolate più importanti ed i suoi cuccioli migliori nacquero dopo che aveva compiuto undici anni.  In una prima cucciolata, in cui la fattrice, Snow Flurry of Sunnyside, era stata ben allevata, ci furono tre famosi stalloni bianchi, vale a dire Kittitas White Mountaineer, che mantenne per anni un tasso di monta di $ 25,00 nel New Jersey,  Blue Mountain Snowdrop, ben noto a tutti noi, e Major White of Sunnyside, che andò a sud.  Essi fecero un buon lavoro come risultato del loro patrimonio genetico e furono ritirati dalla loro attività di stalloni solo per motivi di età.

E' difficile oggi trovare un Collie tutto bianco che non sia un discendente di White Albin.  So di un solo piccolo ceppo la cui capacità di dare collie completamente bianchi derivava evidentemente dalla immissione del sangue di Kirkdale Patrick. White Albin era nato il 10 settembre 1901, e ritengo che lui abbia stabilito un discreto primato per uno stallone.  Fratello e sorella di cucciolata completamente bianchi di White Albin fecero una fine prematura, la seconda, una bellissima cagna, si ferì ad un occhio mentre attraversava un recinto di filo spinato.

Mi auguro che, alla luce di quanto detto sopra, altri allevatori vogliano usare questa formula e vedano quali risultati si possono ottenere.

Non si deve credere, però, che invariabilmente nasceranno dei bianchi, ma quando ciò accade la loro propensione a dare il bianco sarà fissata e trasmissibile.  Va notato che nel pedigree di White Wonder, ogni esemplare nella formula era sabbia e bianco, ma nel pedigree della madre di Albin c'erano due bianchi.  Ogni grande e famoso Collie del passato può essere utilizzato come punto di partenza, in modo che lui diventerà noto per aver generato dei bianchi.  Il Camp.  Metchley Wonder ne ha generati almeno tre.

Ho iniziato qualche anno fa a pianificare la formula sulla linea del Camp.  Ellyn Astrologer, con il solo inconveniente che lui era un tricolore.  Ma ho dovuto rinunciare a causa degli anchilostomi posseduti dagli esemplari che avevo acquistato per completare la formula.  A quel tempo non sapevo come sradicare questi parassiti. Poi, più recentemente, ho provato col Camp.  Wishaw Clinker tramite il Camp. Parbold Peacock, la cui madre discendeva da Clinker, e fui fermato, momentaneamente, dalla morte, avvenuta in Nebraska lo scorso inverno, di Parbold Denver, che avevo intenzione di usare, e di una sua figlia bianca, che fu avvelenata a Denver, in Colorado, circa 14 mesi fa, proprio mentre stavo per acquistarla.

Ora ho un altro, e penso miglior punto di partenza circa questo progetto su Wishaw Clinker, tramite acquisti più recenti.  Ho anche due figlie bianche della cagna avvelenata, che erano piccole quando la madre morì, ma esse sono di una generazione più lontane nella linea di sangue, il cui risultato non sono in grado di prevedere.

E’ qui che l’attitudine fissata e trasmissibile a dare il bianco, ottenuta come risultato della formula del Kentucky, mostra il suo buon funzionamento.  Una femmina di J. L. Lincoln, Felwyn Snowdrop, della nona generazione di Collie Bianchi - lei e tutti i suoi antenati con marcature sabbia sulla testa - quando fu accoppiata con Agitation, sempre di Lincoln, mai, credo, produsse collie completamente bianchi ad eccezione di un piccolo nanerottolo con la coda ricurva;  ma quando l'ho accoppiata con White Wonder e poi con White Albin, lei ha dato due buoni e grossi cuccioli completamente bianchi in ogni cucciolata.

Nei primi giorni di White Albin c’erano anche diversi altri stalloni bianchi, prodotti casualmente da qualcosa di simile a queste stesse linee.  White Heather II e White Chief Clinker potrebbero essere citati come esempi, ma un'attento studio dei loro pedigree mostrerà che la formula non era completa, essendo stata interrotta troppo presto, per così dire, per cui la predisposizione al bianco non risultava trasmissibile ed i loro nomi si videro raramente nei pedigree dei Collie bianchi.

Principi di allevamento

Nell’allevamento del collie bianco moderno, non bisogna mai accoppiare una femmina tutta bianca, i cui genitori sono entrambi completamente bianchi, con uno stallone i cui genitori sono anch’essi entrambi integralmente bianchi, perché con molta probabilità ciò causerà un disastro, dato che questa situazione mette fuori uso i loro cuccioli alla terza generazione di collie completamente bianchi e sembra cozzare contro qualche legge di natura.  Verificate questo punto con attenzione e non sarete costretti a vendere i vostri migliori bianchi "in perdita". Una cagna tutta bianca, i cui genitori sono entrambi tutti bianchi, va accoppiata ad un maschio con un po’ colore sabbia sulla testa.  Una femmina tutta bianca con un solo genitore tutto bianco dovrebbe essere accoppiata ad un maschio tutto bianco con un genitore con marcature sabbia sulla testa; questo è l’accoppiamento migliore e può essere mantenuto per generazioni con ottimi risultati.

Siccome si suppone sia il padre a determinare il colore, è lui quello che deve essere tutto bianco, e se lui ha una forte predisposizione per il bianco, produrrà da tre a cinque cuccioli completamente bianchi per cucciolata, a volte anche di più, mentre una cagna tutta bianca, accoppiata ad un maschio con la testa colorata, solitamente darà solo un cucciolo tutto bianco in ciascuna cucciolata, qualche volta due.

Queste sono le regole generali, anche se naturalmente molto dipende dal pedigree dei genitori.  Molto è stato fatto per modernizzare il Collie bianco e renderlo simile all'attuale tipo da esposizione del suo fratello fulvo, e anche se non ha goduto del vantaggio delle tante importazioni, come avvenuto nei fulvi, in molti casi è stato allevato direttamente da soggetti importati di alta qualità.  Ho nel mio canile una giovane femmina bianca che è portatrice di cinque linee del Camp.  Anfield Model e promette di possedere la tipica testa di Anfield Model quando sarà completamente cresciuta.  Io ho anche quello che è probabilmente uno dei migliori maschi bianchi mai allevati - un stallone particolare, molto particolare - generato da un figlio di uno dei più noti campioni mai importati, e forte anche della discendenza del Camp.  Anfield Model.  Sto usando questi ed altri discendenti del Camp.  Wishaw Clinker per dare origine ad un’altra e più moderna linea di collie integralmente bianchi, così come ho fatto con il ceppo di White Albin, dal Camp. Metchley Wonder.  Fino a che non riesco a fare questo, non è mia intenzione mostrare questi soggetti neanche a chi me lo chiede.  In passato ho tentato di usare soggetti di proprietà di altri, ma costoro non sanno come gestirli, e così li perdo appena ho bisogno di usarli.  Di conseguenza sono costretto a procurarmi ciò che mi occorre, cosa che richiede più tempo, ma è più sicuro.  E così dedico la maggior parte del mio allevamento e del mio tempo a loro, di solito acquistando ciò di cui ho bisogno e cedendo i cuccioli, almeno per il momento.

Il collie bianco è un autentico cane cresciuto in America;  e se un Collie adulto tutto bianco in pieno pelo non è la cosa più bella del regno animale a quattro zampe, non so davvero cosa possa esserlo.  Abbastanza delicato da collocarlo in una teca di vetro, ma tanto forte, vigoroso e pieno di sentimento e di forza, un compagno, un guardiano ed un amico.

Il collie bianco si è affermato ed anche se molte precauzioni, alcune molto discutibili, sono state prese per tenerlo a freno, esso è in continuo incremento, perché la gente americana non si fa condizionare da nessun altro nell'affermare ciò che vuole.

Come l'automobile, lui ha avuto successo, e in molti casi, come l’automobile rappresentata nella nostra prima illustrazione, diventerà un membro di un'unica famiglia.

 
Rights Information. The digital images and OCR of this work were produced by Google, Inc. (indicated by a watermark on each page in the digital object). Google requests that the images and OCR not be re-hosted, redistributed or used commercially. The images are provided for educational, scholarly, non-commercial purposes.